LABORATORIO ORAFO - Gioielleria e Oreficeria Giulio Vitali Morbegno

Vai ai contenuti

Menu principale:

STAMPA 3D & LAB

________________________________________________________________________________________________________

LA MODELLAZIONE
SI PUO' REALIZZARE UN GIOIELLO LAVORANDO DIRETTAMENTE L'ORO,L'ARGENTO O LA CERA.
LA MODELLAZIONE DELLA CERA E' STATA L'ULTIMA AD AFFERMARSI IN ORDINE DI TEMPO E OFFRE IL VANTAGGIO DI ESSERE IL SISTEMA PIU' VELOCE,
ANCHE SE ATTUALMENTE IL LAVORO DI MODELLAZIONE SI STA SPOSTANDO SUI PROGRAMMI CAD DI GIOIELLI.

CLICCA QUI PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO PROGRAMMI CAD DI GIOIELLI.

DAL MODELLO ALLA SUA RIPRODUZIONE.
UNA VOLTA TERMINATO IL LAVORO DI MODELLAZIONE DEL PRIMO MODELLO,SI PREPARA LO STAMPO IN GOMMA CHE SERVIRA' AD OTTENERE COPIE IN CERA IDENTICHE AL CAMPIONE.

FOTO:  LA MACCHINA CHE SERVE PER INNIETTARE LA CERA CALDA ALL'INTERNO DELLO STAMPO IN GOMMA AL FINE DI OTTENERE LE COPIE DEL GIOIELLO

DAL MODELLO IN CERA....
I MODELLI IN CERA VENGONO INTRODOTTI IN UN CILINDRO DOVE VIENE VERSATO DEL GESSO

QUANDO QUESTO SI SOLIDIFICA, SI SCALDA IL TUTTO IN UN APPOSITO FORNO "SCOLACERE" DOVE LA CERA SI SCIOGLIE E PER FORZA DI GRAVITA' ESCE DAL GESSO LASCIANDO ALL'INTERNO DELLE CAVITA'.

FOTO:  IL FORNO CHE  SERVE PER CUOCERE IL CILINDRO IN GESSO NEL QUALE SONO CONTENUTI I MODELLI IN CERA

.....A QUELLO IN ORO

SUCCESSIVAMENTE L'ORO RAGGIUNGE, CON APPOSITA ATTREZZATURA "FONDATRICE", LA TEMPERATURA DI FUSIONE E VIENE VERSATO NEL CILINDRO DOVE IN PRECEDENZA SI ERA CREATO IL VUOTO.
SI OTTENGONO IN QUESTO MODO DELLE COPIE IN ORO UGUALI AI MODELLI IN CERA PRECEDENTEMENTE SISTEMATI NEL CILINDRO.

FOTO:  MACCHINA CHE SERVE PER FONDERE L'ORO  E CREARE IL VUOTO 

FINITURA
TERMINATE LE FASI DI LAVORAZIONE IL GIOIELLO VA CARTEGGIATO CON CURA E LUCIDATO CON APPOSITA PULITRICE.
GLI OGGETTI IN ORO BIANCO RICHIEDONO INOLTRE LA RODIATURA.
QUESTO PROCEDIMENTO AVVIENE PER VIA GALVANICA E CONSISTE NEL DEPOSITARE SULLA SUPERFICIE DELL'OGGETTO UN SOTTILISSIMO STRATO DI RODIO, UN METALLO BIANCO SPLENDENTE E INALTERABILE.

ATREZZATURA D'ALTRI TEMPI...
A FIANCO, UN TRAPANO A MANO CHIAMATO A PALLA (LA PALLA CONSISTE NELL'ANELLO PIENO DI OTTONE VICINO ALLA PUNTA CHE FUNGE DA VOLANO IMMAGAZZINANDO ENERGIA E PROLUNGANDO LA ROTAZIONE DELL'ASSE) SI TRATTA DI UN UTENSILE CHE DA TEMPO E' STATO SOSTITUITO DA MODERNI TRAPANI ELETTRICI.
VICINO, UN CALIBRO A COMPASSO PER LA MISURA DEGLI SPESSORI.


____________________________________________________________________________________

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu